09 Febbraio 2023
News
percorso: Home > News > News

Il Parco Nazionale di Komodo

17-10-2022 17:49 - News
Il Parco Nazionale di Komodo si trova nel cuore dell’arcipelago indonesiano, tra le isole di Sumbawa e Flores. È stato creato nel 1980 con l’obiettivo di preservare il drago di Komodo (Varanus komodoensis) e il suo habitat. Nel corso degli anni, gli obiettivi del Parco si sono ampliati per proteggere la sua intera biodiversità, sia terrestre che marina.
Nel 1986, il Parco è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità e Riserva dell’Uomo e della Biosfera dall’UNESCO.
Il Parco Nazionale di Komodo comprende un totale di 29 isole vulcaniche (tra cui le 3 principali isole Rinca, Padar e Komodo) e ospita circa 2.500 draghi di Komodo e altre specie terrestri come varie specie di rettili, uccelli e mammiferi. Geograficamente l’area comprende diversi tipi di ambienti e attrazioni naturali: colline montuosa, foreste pluviali tropicali, savana erbosa e spiagge incontaminate di sabbia bianca.
L’ambiente marino nel Parco Nazionale di Komodo è uno dei più ricchi di flora e fauna al mondo ed è ancora relativamente sconosciuto. Il parco di 2.000 km2 (che comprende terra e acqua protette), è riconosciuto come area prioritaria per la conservazione globale.

SITI D’IMMERSIONE UNICI AL MONDO
Il Parco Nazionale di Komodo si trova proprio al centro del Triangolo di corallo Asia-Pacifico e vanta una delle biodiversità marine più uniche al mondo.
Con circa 100 siti di immersione di altissimo livello, le isole del Parco sono nella lista dei desideri praticamente di tutti i subacquei, fotografi naturalisti e scienziati marini. La zona è famosa per le sue forti correnti e i vortici che apportano ricchi nutrienti dalle profondità dell’Oceano Indiano creando le condizioni ideali per migliaia di specie di pesci tropicali e aiutando la barriera corallina a prosperare.
I siti di immersione del parco di Komodo spaziano dalle immersioni in corrente con la possibilità di intravedere mante, squali e dugonghi a immersioni muck dives in cui i subacquei possono scoprire sul fondale rari invertebrati. Immergersi nel Parco Nazionale di Komodo ti porterà nel cuore degli ambienti marini più dinamici del mondo.
Per le forti correnti presenti e per la presenza di grandi mammiferi marini i subacquei sono incoraggiati a non accettare compromessi sulla sicurezza e ad affidarsi esclusivamente a operatori subacquei affidabili.

IL DRAGO DI KOMODO
Il drago di Komodo (Varanus komodoensis) è la lucertola più grande della Terra: può raggiungere fino a 3 m di lunghezza e oltre 70 kg di peso. Presenta una coda lunga e spessa, una testa piatta, gambe arcuate e una lingua rapida e biforcuta. Questi voraci predatori possono mangiare fino all’80% del loro peso corporeo in un singolo pasto; corrono e nuotano fino a ben 20 km/h e hanno una vista eccellente (fino a 300 m). Le loro prede usuali sono animali di grossa taglia come bufali d’acqua, cervi, maiali e carogne. Quando cacciano adottano una tecnica peculiare: mordono la loro preda, poi la circondano e aspettano che la saliva avvelenata da batteri tossici uccida lentamente la vittima – a volte questo richiede fino a 24 ore, durante le quali seguono pazientemente la loro preda.
I draghi di Komodo vivono solo nel Parco Nazionale di Komodo e nell’isola di Flores circostante. Queste creature giurassiche e maestose sono l’attrazione principale del parco.
I visitatori sono invitati a mantenere le distanze e fare attenzione. Il consiglio è di essere sempre accompagnati da un ranger e seguire tutte le istruzioni una volta in prossimità di queste pericolose lucertole, anche se apparentemente potrebbero sembrare docili.

FAUNA MARINA
La fauna marina è sorprendentemente varia e comprende oltre 1.000 specie di pesci, 70 tipi di spugne, 10 specie di delfini, 6 di balene, dugonghi, tartarughe verdi e vari tipi di squali, enormi mante, razze, rettili marini e crostacei e occasionalmente balene migranti.
Il panorama cambia drasticamente sotto la superficie dell’acqua, dove prosperano una moltitudine di piante e specie animali colorate: fondali di alghe, barriere coralline multicolori, fitta mangrovie… il Triangolo di Corallo Asia-Pacifico nella sua espressione migliore.

ESCURSIONI NELL’ISOLA DI PADAR
Il panorama mozzafiato sull’Isola di Padar è insuperabile. Quest’isola è il luogo perfetto per un’escursione panoramica e foto spettacolari. Mentre sali il pendio di una delle innumerevoli colline erbose, sarai rapito dalle meravigliose tonalità verdi, bianche e blu circostanti. Dal punto di osservazione della cima più alta avrai una vista sensazionale sulle 4 quattro spiagge a forma di mezzaluna e la possibilità di scattare foto indimenticabili. L’escursione sulla cima principale di questa montagna richiederà circa 2-3 ore. Si consiglia di prepararsi all’escursione, indossando scarpe e abbigliamento comodo, senza scordarsi acqua e crema solare poiché il sole può diventare molto caldo.



PANTAI MERAH: LA SPIAGGIA ROSA SULL’ISOLA DI KOMODO

L’isola di Komodo ospita una delle pochissime spiagge di colore rosa al mondo: Pantai Merah, chiamata anche Pink Beach. Questa spiaggia, unica e affascinante, deve il suo nome alla presenza di minuscole particelle di corallo rosso che, mescolandosi alla sabbia, le conferiscono una delicata tonalità rosata. La vista panoramica sulle colline verdi e lussureggianti, le acque turchesi incontaminate in contrasto con la sabbia rosa e il cielo azzurro vi toglieranno il respiro. Pink Beach offre anche alcuni spot per lo snorkeling e le immersioni. L’ambiente marino incontaminato è densamente popolato da una grande varietà di biota. Il giardino sottomarino ospita centinaia di specie di coralli molli e duri e scogliere brulicanti di varie specie di fauna marina. Poiché l’isola di Komodo è ancora abitata dai draghi di Komodo, i visitatori devono prestare attenzione sulla spiaggia e nell’acqua. Si consiglia vivamente di venire qui con un guida autorizzata o un ranger.

Fonte: Scubaportal.it - Andrea Piasentin

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie