08 Febbraio 2023
News
percorso: Home > News > News

Riapre il Viale delle Sfingi

26-11-2021 10:53 - News
Dopo la spettacolare parata delle mummie di faraoni al Cairo dell'aprile scorso, l'Egitto ha effettuato ieri sera un'altra spettacolare valorizzazione del suo patrimonio archeologico, ma questa volta a Luxor: in presenza del capo del presidente della Repubblica araba d'Egitto, Abdel Fattah Al Sisi, è stato riaperto il famoso "Viale delle sfingi" in un tripudio di luci, percussioni e bellezze monumentali.
Di quasi 3.000 anni e lungo più di 2.700 metri, il viale appena restaurato collega i templi egizi di Karnak e Luxor, allineato su ambo i lati da circa 1.200 sfingi tradizionali e criocefale, ossia con corpo di leone e testa di ariete.
Sul suddetto viale largo sette metri hanno sfilato figuranti vestiti da sacerdoti che trasportavano imbarcazioni dorate su portantine, accompagnati da vestali danzanti e portatori di aste luminose. La colonna sonora è stata musica classica vocale ritmata fra l'altro da circa 160 percussionisti e da bande militari.
Lo spettacolo di ieri in Egitto è stato un’asserzione di identità nazionale, la rivendicazione di un’eredità fatta da decine di spettacolari monumenti concentrati in una sola città, la presa di coscienza collettiva di essere la più antica civiltà della storia dell’Umanità.
Non si è trattato solo di un evento colossale organizzato perfettamente da un’agenzia egiziana (per la seconda volta in sei mesi!) ma la culminazione di giganteschi lavori di scavo, di ricerca archeologica, di rinnovamento che hanno completamente trasformato il volto di un gioiello dell’Egitto.

Fonte: Programma italiano d'oltremare

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie