14 Giugno 2024
Documenti

Posti da sogno dove IMMERGERSI : Filippine MOALBOAL

13-05-2020 - 55,74 KB - Pillole di Subacquea
icona relativa a documento con estensione jpgPosti da sogno dove IMMERGERSI : Filippine MOALBOAL

Una vera “Mecca” per i divers, con oltre una dozzina di diving centres di alta qualità. Le sue acque hanno la limpidezza del cristallo e i suoi fondali ricchi e variopinti vi lasceranno senza parole! Un paradiso, con la sua straordinaria varietà di coralli, anemoni, spugne, pesci dai colori vivaci, un vero microcosmo. Le immersioni in queste acque sono sempre piacevoli e rilassanti per la loro temperatura mai sotto i 26 gradi e visibilità raramente inferiore ai 15 mt. Numerosissimi sono i siti di immersione.

Siti di immersione a Moalboal
Sono previste uscite per immersioni locali fino a 4 volte al giorno .
Oltre 18 siti d'immersione disponibili distanti al massimo 15' dal resort.
Vi riportiamo di seguito alcuni dei siti più apprezzati :

Pescador Island
Una piccola isola ”tuttoparete“. Il posto è un vero e proprio paradiso per subacquei e fotografi per la miriade di forme di vita dai colori incredibili, coralli e spugne di tutte le specie e dimensioni, grandi gorgonie ed alcionarie; non raro l’incontro con tartarughe e grandi pesci (squali, barracuda, tonni etc.) anche se i pelagici non costituiscono la caratteristica di questo mare. Per brevi sporadici periodi e senza alcuna prevedibilità, si vedono anche lo squalo balena e mante.

Sunken Island
È una secca, con il cappello a 24 metri che offre alcionarie dai colori unici, grandi spugne, pterois giganti stanziali che nuotano in gruppo in acqua libera ed invitano all’uso del grandangolo; inoltre murene, anemoni con gli immancabili pesci pagliaccio. Non difficile l’incontro con frog fish, ballerine spagnole giganti e per i più fortunati, a volte, soggetti rarissimi visti in pochi altri posti al mondo. Questa e’ l’unica immersione consigliabile a sub che abbiano esperienza per la possibilità di trovare corrente abbastanza forte.

Ondo Point
Immersione specialistica indicata quasi esclusivamente ai fotografi che possono trovare soggetti particolari per macrofotografia. L’ambiente circostante non può essere definito bello, ma con una buona vista e con le appropriate conoscenze di biologia marina, le sorprese non mancano.

Copton Point – Saavedra (White Beach) – Tumble – Kasai – Bas Diot – Tongo Point (Sampaguita Reef)
Una parete infinita che scende fino a oltre 100 metri, in pratica tutta la costa ovest della Penisola di Maolboal o Copton Peninsula, che inizia di fronte al Sampaguita Resort e prosegue verso nord per circa 11 km fino a Copton Point. Innumerevoli i punti di immersione (oltre 10 le aree) che offrono grande varietà di soggetti: coralli duri e morbidi, spugne, alcionarie, grandi gorgonie, ascidie, anemoni, nudibranchi, gamberi, granchi, pterois etc.. Non è raro poter ammirare soggetti particolari come: pesci foglia, pesci fantasma e svariati soggetti interessantissimi e rari, particolarmente ambiti da biologi e fotografi. Nell’aerea di Saavedra, la barriera, prima di divenire parete, lascia spazio per un paio di km, ad un enorme ricchissimo giardino di corallo a modestissima profondità, dove tutto sembra raddoppiato come dimensioni e densità. Da sola, quest’area vale 7-10 giorni d’immersioni. Il Sampaguita Reef (Tongo Point), è il sito ideale per le immersioni “libere”, fuori dal normale programma di immersioni guidate dala barca, consentite purché in coppia. Sampaguita Reef, a pochi passi o pochi colpi di pinna dal dive shop, esattamente di fronte al ristorante del resort, è particolarmente adatto, per la presenza di fauna marina che si “sveglia” al calar del sole, ad effettuare le immersioni notturne, giusto prima dell’ora di cena (alle 18.30 è già buio) a conclusione di una giornata densa di emozioni.
video
Video Moalboal

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie